mercoledì 28 novembre 2012

Una storia piena di lupi

Una storia piena di lupi, testo di Roberto Aliaga, illustrazioni di Roger Olmos
edizione Logos 2012

 Una storia circolare, in rima baciata, è questa storia piena di lupi che ululano
"urca che fame! Vogliamo cenare!"
Così i lupi cominciano ad addentare le lettere del libro stesso.....però non sono buone !
Ma ecco che Lupo Nasuto sente un buon odorino, e Lupo Ghiottone vede che al di là del libro
c'è qualcuno cicciottello da mangiare in un boccone.....
Lupo Occhiolino ha la visione
Qui il libro ha il suo colpo di teatro: parla proprio a te, che tieni tra le mani la copertina.
Si rende manifesto il legame che si crea tra il contenuto del libro ed il lettore, che il libro (inteso come oggetto fisico) lo tiene tra le mani.
Parlando di teatro, lo definiremmo un abbattimento della quarta parete, quando gli attori si rivolgono direttamente agli spettatori seduti sulle poltrone rosse.
Lo stupore e la perdita dei consueti punti di riferimento annullano la paura di essere mangiati da un lupo, generando invece il divertimento.
Ci rimane un dubbio: e se fossero i personaggi dei libri a guardare noi ?


Una storia piena di lupi, Logos, 2012
albo illustrato
Consigliato: dai 5 anni in su

1 commento: