giovedì 28 marzo 2013

appuntamenti di Aprile

Tra poco sarà Aprile, e non vediamo l'ora di proporvi i nuovi laboratori, spettacoli e incontri.
Sarà un mese pieno di belle sorprese. Grazie a chi è già venuto a trovarci, e grazie a chi verrà !
Trovate il calendario QUI.

mercoledì 27 marzo 2013

Kubbe fa un museo

Kubbe fa un museo, testo e disegni di Ashild Kanstad Johnsen, ElectaKids 2013
Kubbe è un tronchetto che vive in una bella casa di legno nel bosco. Ha molti amici e una nonna che abita in città, a cui vuole molto bene.
Ogni martedì Kubbe fa una passeggiata e raccoglie tutte le cose straordinarie che trova: foglie, bastoncini, ombrelli, guanti.....raccoglie, raccoglie e cataloga ogni cosa.
La collezione di Kubbe è ormai grandissima e occupa molte scatole, così grazie al saggio consiglio della nonna decide di fare un museo nella sua casetta per mostrare a tutti le cose curiose che ha raccolto. Ci vuole molto spazio e molto lavoro e poi, orgoglioso, Kubbe apre il museo : i visitatori sono moltissimi, ridono e applaudono e Kubbe è felicissimo.
Dopo una settimana però il tronchetto comincia ad essere davvero stanco e per di più ha dovuto anche rinunciare alla sua passeggiata del martedi...per non parlare della coda di visitatori che non gli permette nemmeno di andare nel suo bagno !

 Così Kubbe chiude il museo, fotografa ogni pezzo della sua collezione per conservarlo per sempre in un album, e poi si libera di tutti gli oggetti. Li ricicla, li restituisce, li vende ad un mercatino. Tiene solo alcune cose vecchie e rotte, che compone in strane forme artistiche......e se facesse un nuovo museo ?
Questo libro apparentemente semplice racchiude in sè molti temi interessanti che possono essere sviluppati insieme ai piccoli lettori: l'amicizia e l'affetto per i propri cari, l'amore per la natura, il riciclo, ma soprattutto insegna a vivere appieno le proprie passioni, sviluppare la creatività, trovare soluzioni ingegnose e nuove.
L'autrice del tronchetto Kubbe è una ragazza norvegese e ritroviamo nelle sue illustrazioni alcuni tratti tipici del gusto nordico per i disegni: gli sfondi bianchi, l'interesse per le collezioni di piccole cose, l'amore per la natura....
L'attenzione agli oggetti trovati, raccolti e poi disposti in modo artistico è la stessa che troviamo al Museo Guatelli. Non lo conoscete ? Sarà una bella gita per voi e per i vostri bambini, un luogo magico dove gli oggetti raccontano vecchie storie che non passano mai di moda.
QUI alcune foto che ho scattato un paio di anni fa. Ve lo consiglio di tutto cuore.

Kubbe fa un museo
Albo illustrato
Consigliato: dai 3 anni in su

venerdì 22 marzo 2013

La meravigliosa macchina di Pietro Corvo

La meravigliosa macchina di Pietro Corvo, di Guido Quarzo, Salani 2013

Questa storia comincia a Torino nel 1748. Pietro Corvo, orologiaio stimato, chiede in affido un orfano allo scopo di tenerlo presso la sua bottega come apprendista. L'orologiaio, per quanto abile e benvoluto, possiede una bruttezza tale da non avere speranze di trovare una moglie e avere poi degli eredi a cui lasciare la bottega.
Così il piccolo Giacomo, orfano presso il Regio Albergo di Virtù andò a vivere con Pietro Corvo per aiutarlo, imparando il mestiere. Con il tempo cominciò a volergli bene come ad un padre.
L'orologiaio però nascondeva dei segreti. La sua passione non erano solo gli orologi o le pendole: egli costruiva anche macchine ingegnose che imitano la natura. Dapprima costruì piccoli oggetti, come farfalle in grado di volare, poi si avventurò in oggetti assai più pericolosi, arrivando addirittura a creare una donna meccanica con le fattezze di Irina, la bella figlia del Marchese di cui l'orologiaio è segretamente innamorato.
Giacomo vede il proprio padrone impazzire in questo progetto impossibile e racconta tutto  in un quaderno che seppellisce sotto al pavimento del laboratorio segreto dell'orologiaio.

Guido Quarzo in questo romanzo ricostruisce l'atmosfera magica della Torino di fine Settecento e utilizza dati storici per rendere più verosimile il racconto: un elefante in Piazza Castello, il vero interesse per L'Uomo Macchina, Jean Jacques Rousseau in città come lacchè di una  famiglia nobile.........


La meravigliosa macchina di Pietro Corvo,edizione Salani
Pagine 134
Consigliato: dai 10 anni in su

mercoledì 20 marzo 2013

Josephine una ballerina a Parigi

Josephine una ballerina a Parigi, testo di Jonah Winter
disegni di Majorie Priceman,  Donzelli 2012

Immaginate una bambina vestita di stracci a New Orleans, cresciuta al ritmo del blues. Immaginatela in una baracca, senza niente da mangiare. Ma ecco che la piccola Josephine comincia a fare le smorfie e ad inventare tanti passi di una danza strana.
Disprezzata per il colore della pelle e costretta a scappare, gira l'America con dei teatranti, fino a che, a New York diventa una vera ballerina anche se è costretta a umiliarsi, vestita come un pagliaccio.
Così decide di imbarcarsi per l'Europa e sarà Parigi a incoronarla regina del Charleston.
L'età del Jazz, il 1925 : tutti i sogni di Josephine si avverano, è adorata come una principessa, calca le scene con un leopardo, indossa costumi succinti fatti di banane portando l'esotismo africano in Europa.



 L'avete immaginata ? Bene, questa è la storia vera di Josephine Baker che si salvò dal razzismo e dalla miseria e che a Parigi divenne il simbolo del jazz, comprò un castello e adottò 12 bambini, la sua "tribù arcobaleno".
Si impegnò per tutta la vita a difendere i diritti civili e al suo funerale parteciparono più di ventimila persone.
La sua vita bizzarra e colorata è raccontata in questo curioso libro dai disegni freschi e frenetici, come i passi di danza di Josephine Baker.

Josephine una ballerina a Parigi, Donzelli
Albo illustrato
Consigliato dagli 8 anni in su

lunedì 18 marzo 2013

Ricettario dei sogni

Notturno-ricettario dei sogni, di Isol, edizione Logos 2013

Questa novità edita da Logos è unica per molti motivi.
Per primo si viene colpiti dal particolare formato, simile a quello di un calendario da tavolo, con la spirale in alto e una base che gli permette di restare in piedi.
Sul retro ci sono le istruzioni per provare la ricetta dei sogni, perchè "un sogno noioso è una notte sprecata" e con questo libro non ci si annoierà di certo !
Come funziona ? Bata scegliere tra le tante immagini proposte quella che vorremo nei nostri sogni.
La pagina va lasciata alcuni minuti sotto una forte fonte di luce.

A questo punto posizionate il libro accanto al vostro letto, sul comodino. L'immagine prescelta,      carica di luce, spargerà il bagliore accompagnandovi verso un bellissimo sogno.
Potrete scegliere  "il sogno del pescatore distratto" dove apparirà un'enorme balena, oppure "il sogno di andarsene lontano" dove sarete accolti da marziani con il naso a trombetta............. e tantissimi altri !
Le illustrazioni di Isol, autrice e illustratrice argentina, sono molto evocative anche alla luce, ma al buio vi sorprenderanno con immagini e particolari che rivelano solo di notte.
Provare per credere !



Notturno- ricettario dei sogni, Logos
Albo illustrato
Consigliato dai 2 anni in su


venerdì 15 marzo 2013

New York in pigiamarama

New York in pigiamarama, Ippocampo edizioni, 2013
Un libro così non l'avete mai visto ! Tutte le immagini si muovono grazie alla griglia che trovate all'interno, è facilissimo: basta appoggiare il foglio lucido rigato su una delle immagini striate e muoverlo lentamente da un margine della pagina all'altro.
Come per magia, la frenetica New York descritta nel libro prenderà vita: il traffico delle macchine sulle strade, le foglie sugli alberi di Central Park, la coda per entrare in un teatro di Broadway...tutto si muove !
Michael Leblond e Frederique Bertrand, gli autori di questo divertente libro, utilizzano una tecnica di animazione antica e affascinante: l'ombrocinema. L'ombrocinema è un effetto ottico generato dal combinarsi delle righe, che crea  la suggestione del movimento.
Il bambino protagonista indossa un bel pigiama a righe e quando va a letto comincia a sognare di essere a New York. Lo seguiremo tra strade, rumori, grattacieli, tra le luci della città che non dorme mai.

New York in pigiamarama, Ippocampo 2013
Albo illustrato
Consigliato dai 3 anni in su

mercoledì 13 marzo 2013

Mano Felice, di Alessandro Sanna

"Mano Felice" è un bellissimo progetto dell'illustratore Alessandro Sanna, edito da Franco Cosimo Panini.
Si compone di 4 libri, dal titolo e dal tema diversi: l'aria, la terra, il fuoco e l'acqua.
Ogni libro tratta in maniera giocosa e creativa uno di questi elementi.
Mano Felice è il personaggio protagonista, una mano stilizzata e sorridente che insegna ai bambini (e non solo) dei facilissimi esercizi per imparare a disegnare.

Ogni piccolo lettore renderà unico il proprio libro e imparerà a disegnare facilmente.
Il bello di questi quattro libri, oltre al genio spontaneo di Alessandro Sanna, è anche la cura dell'edizione, il grande formato e la carta speciale utilizzata.
C'è la carta riciclata per il libro della Terra, la carta calda al tatto per il Fuoco, l'inchiostro metallico per il libro dell'Aria e, naturalmente, la carta porosa e assorbente per fare bellissimi pasticci con l'Acqua.

Mano Felice disegna......
Alessandro Sanna per l'Editore Panini
Albo illustrato da colorare
Consigliato: dai 3 anni in su

giovedì 7 marzo 2013

Intervista Incantata # 5

Valentina Muzzi è divertente e colorata, proprio come i suoi libri. Visitate il suo sito web se non ci credete ! E tuffatevi nei suoi libri, non prima di aver letto qui la sua intervista.
Se poi volete conoscerla e dirle quanto è brava, segnate sul calendario questa data: Domenica 21 Aprile. Alle ore 17 Valentina sarà nella nostra libreria con il suo Pinguino Verde.

In libreria abbiamo i tuoi libri: IL PINGUINO VERDE e TIC TAC, editi da Sinnos.
Qualche altro libro in arrivo ?Quale sarà la tua prossima avventura ?
 
Ho diversi progetti in fase di ultimazione e quindi, si, arriveranno altri libri,ma  non voglio svelare niente di più per scaramanzia. 
La novità è che ho avviato delle collaborazioni con altri illustratori, a cui ho dato dei miei testi, ma per ora è ancora tutto in cantiere.

La tua tecnica di illustrazione preferita? Ci sembra il collage !

Si il collage è la tecnica che uso di più, con il collage è come se mi sentissi a casa, ma amo anche altre tecniche : il tratto a china mi piace molto e con la monotipia  mi diverto tantissimo perchè ci si sporca!

Che tipo di bambina sei stata? C'è un libro che ha caratterizzato la tua infanzia?

Sono stata una bambina vivace, allegra, curiosa, ma brava. Sono la prima di tre sorelle, che sono, e sono state, compagne del mio tempo, con loro ho avuto un'infanzia  felice e poi io ero l'unica ad avere tutto nuovo a loro toccava tutto quello che io avevo già usato!
Siamo cresciute tutte a pane, Gianni Rodari e Mario Lodi, ma tra i libri di Rodari il mio è sicuramente stato Cipollino, l'ho letto così tante volte che si sono consumate le pagine!


Nello scaffale della libreria non può mancare......

Allora, tra i libri per l'infanzia non possono mancare i libri di Kveta Pacovska, quelli di Gianni Rodari e me ne vengono in mente altri mille. Nella letteratura per "i grandi", invece, ho proprio un titolo "Il piano infinito" di I. Allende, è un libro importante per me senza un vero motivo, mi piaciono anche altri libri della Allende e amo molto Cesare Pavese, ma ci sono libri che ti entrano nella vita e di cui poi non puoi più fare a meno.


Che libro o storia sogni di illustrare?
 
Qui la risposta sarà banale, ma tant'è. Mi piacerà illustrare il mio prossimo libro, e non so che storia sarà. Sarà bello scoprirlo, come succede per tutte le mie storie, passo dopo passo, senza avere nessuna certezza di dove mi porterà. Credo che questa sia la vera magia di fare libri .


La bellezza e la poesia possono salvare il mondo ? 
 
Ovviamente si, basta guardare la natura per trovare la risposta, che ci offre moltissimi esempi di poesia e di bellezza, se così non fosse saremmo solo degli orchi!

lunedì 4 marzo 2013

Aprire un libro e perdersi: il sentiero segreto

Il sentiero segreto, di Pinin Carpi, edizione Il Castoro, 2011
 
Un libro scritto negli anni 80 da Pinin Carpi, uno degli autori per l'infanzia più amati. Un libro conosciuto da molti che ha offerto le sue pagine a generazioni di bambini.
Ogni volta che si riapre "Il sentiero segreto" è inevitabile, si parte, si rimane incantati, ci si perde e non si vuole più tornare.
Non si vuole abbandonare il mondo di Arianna e Michele, giovani vagabondi che vivono immersi nella natura, percorrendo strade e scoprendo luoghi con una freschezza e una spontaneità meravigliose, e soprattutto non si vuole abbandonare il mondo della loro bimba Stella.
Stella cresce insieme ad Alìa, una ragazza dai capelli turchesi che si ferma a vivere con la sua famiglia. La ragazza e la bimba passano insieme giornate intere, dipingono, cantano, raccolgono erbe e fiori, fanno lunghe passeggiate in una natura armoniosa e gentile.
                               
                          
Un giorno Alìa porta Stella in una piccola casetta sulla riva di un lago nascosto. E' il suo rifugio segreto, pieno di oggetti strani, libri, conchiglie, corteccie, colori. La ragazza intona una canzone e invita Stella ad aprire una porticina, dietro la quale si snoda un sentiero.  
E' l'inizio del viaggio di Stella ed è anche l'inizio del viaggio del lettore. Il testo scritto svanisce e le immagini, grandi, accoglienti e ricche di particolari, conducono alla scoperta di un mondo meraviglioso, fatto di spazi immensi e di personaggi nascosti. Danziamo nella notte buia intorno ad un falò, sorvoliamo castelli incantati, attraversiamo mondi d'aria e di acqua. La natura e chi la abita vivono in perfetta simbiosi, invitando il lettore a lasciarsi trasportare appeso ad un aquilone, a scovare gli occhi delle montagne, a stringere le mani degli alberi.
                                 
Nessuno sa se il viaggio di Stella sia stato un sogno o il frutto di un incantesimo. Stella torna dalla sua famiglia arricchita da uno sguardo nuovo sul mondo, pronta per partire con i genitori alla scoperta di altri luoghi sconosciuti, o, per dirla con le parole di Carpi, a partire per la passeggiata che non finisce mai.
"Il sentiero segreto" è un libro che non si vorrebbe chiudere, per il quale viene spontaneo levare il cappello davanti ad un autore meraviglioso.

 
 
Il sentiero segreto, Il castoro
Albo illustrato, 45 pagine.
Consigliato: dai 6 anni in su.
 

venerdì 1 marzo 2013

classifica di febbraio

Febbraio, mese corto e nevoso, ci regala la classifica dei libri più venduti nella nostra libreria:

#1: Cacca Pupù, babalibri
A pari merito al #2, Sepulveda e una Schiappa
#3: Le canzoncine di Peppa Pig
#4: Alice nella nuova edizione Orecchio Acerbo
#5: Il libro nero dei colori