lunedì 8 aprile 2013

la conferenza degli uccelli

La conferenza degli uccelli, Peter Sis, Adelphi 2013
Peter Sis è un illustratore cecoslovacco purtroppo poco conosciuto in Italia: pochissimi dei suoi libri sono stati tradotti per il nostro Paese, benchè abbia vinto moltissimi premi internazionali e illustrato più di 20 libri. Motivo in più per goderci con autentica meraviglia questo capolavoro edito da Adelphi.

 La conferenza degli uccelli è un testo molto antico, del dodicesimo secolo, scritto da un poeta persiano la cui figura è avvolta dal mistero. Il poeta si chiamava Farid ad-Din Attar, sappiamo che studiò teologia e che viaggiò molto nella sua vita. Lo chiamavano il Profumiere, perchè scriveva in una sorta di farmacia dove vendeva anche i profumi. Era un uomo coraggioso che per difendere le proprie idee venne condannato per eresia e spogliato di tutti i suoi beni, e morì durante l'invasione dei mongoli.
Con questo libro veniamo trasportati molto lontani nel luogo e nel tempo, tra profumi di spezie e viaggi avventurosi e coraggiosi.
 La storia raccontata dal poeta persiano ha come protagonista un uccello, un'upupa , che raccoglie intorno a sè tutti gli uccelli e li sprona a cercare un re che sappia dare loro tutte le risposte.
Il re Simurg che vive nella montagna di Kaf saprà certamente fare qualcosa contro l'infelicità e l'anarchia che dominano nel mondo.
Il viaggio per raggiungere il Re è lungo e pericoloso. Molti uccelli hanno paura ed esitano, ma alla fine partono. Deserti, montagne, mari, e sette valli:
La Valle della Ricerca, la Valle dell'Amore, la Valle della Comprensione, la Valle del Distacco, la Valle dell'Unità, la Valle dello Stupore, e infine la Valle della Morte dove "il cuore è fermo e calmo e conserva molti misteri."
Molti uccelli sono morti nel lungo viaggio, altri hanno perso subito la speranza, ma chi ha continuato a volare si trova ora di fronte alla montagna di Kaf.
Dov'è Simurg il re ?


La conferenza degli uccelli, Adelphi
Albo illustrato, pag.160
Consigliato dai 10 anni in su

3 commenti:

  1. Scelta editoriale raffinata e di pregevole gusto illustrativo per un testo antico dedicato ai bambini, ai genitori, agli educatori e agli insegnanti. In merito a questo volume (nel quale il poema del persiano Attar è accompagnato dalle illustrazioni trascendenti di Peter sis), voglio informare che il supplemento de Il manifesto di domenica 21 aprile 2013 ha pubblicato un articolo di Caterina Ricciardi "Uccelli in viaggio tra messaggi sapienziali e moderne urgenze". Cordiali saluti, antonella costanzo

    RispondiElimina