venerdì 7 giugno 2013

Dr. Seuss

Theodor Seuss Geisel (1904-1991) ha scritto e illustrato più di 60 libri per bambini firmandosi Dr. Seuss, riscuotendo un grandissimo successo in tutto il mondo. Nella letteratura infantile americana ha portato una ventata di novità e di divertimento, tanto che nel 1984 gli fu assegnato il prestigioso premio Pulitzer "per il suo contributo di quasi mezzo secolo all'educazione e al divertimento dei bambini americani e dei loro genitori".
Le storie in rima del Dr. Seuss sono divertenti e profonde, affrontano in modo mai banale molti argomenti tra cui l'adozione, il razzismo, l'inquinamento, le armi. L'apparente assurdità delle situazioni entra in sintonia con la fantasia più pura dei bambini, rendendo la lettura esilarante. I personaggi creati dal Dr. Seuss come gli Snicci, il Grinch, il Lorax (diventato recentemente protagonista di un film d'animazione), Ortone....e tanti altri, sono folli e surreali quanto basta per incantare i bambini e non solo !
QUI ne hanno parlato i Topipittori in un bell'articolo, che vi consigliamo di leggere.
"Gli Snicci stellati sulla pancia hanno stelle.
Gli Snicci comuni hanno solo la pelle."
Così comincia la storia degli Snicci: esserini pelosi e gialli che si dividono in due gruppi. Gli Snicci con una stella sulla pancia e quelli senza. Gli Snicci Stellati cacciano sempre via gli altri dalle loro grigliate ("se organizzano feste o picnic o strippate") finchè un giorno appare l'Aggiustatutto agli Snicci Comuni. Per la modica cifra di tre dollari fornisce loro la stella sulla pancia. Ma ecco che chi era uno Sniccio Stellato non può più riconoscere l'originale ! Il furbo Aggiustatutto ha pronta la soluzione: per 10 dollari è in grado di togliere la stella agli Snicci Stellati. Come potete immaginare la storia si ripeterà quasi all'infinito, con il furbo Aggiustatutto che diventa sempre più ricco beffandosi del desiderio degli Snicci di ritenersi migliori degli altri, in una grande confusione tra stellati e non.
Quando capiranno la lezione ammetteranno che "gli Snicci son gli Snicci, e nessuno è migliore, non han senso i bisticci. Da quel giorno, di stelle nessuno ha più parlato e ogni Sniccio è felice che sia o meno stellato."

Nessun commento:

Posta un commento