martedì 24 settembre 2013

lettere allo Scoiattolo

Nel mese di Maggio abbiamo incontrato alcune classi delle scuole primarie della città. Ospiti della Biblioteca di Crema e della sua bella Sala Ragazzi ci siamo divertite a leggere e mandare lettere.....allo Scoiattolo ! Volete saperne di più ?
Tutto comincia da un libro, naturalmente: lettere dal bosco, di Toon Tellegen poeta e scrittore molto famoso nel nord Europa. Gli animali sono protagonisti di questo libro, fatto di storie brevi così ingenue, sincere, esilaranti, buffe e senza senso, in una parola..irresistibili ! (Ho scoperto questo libro QUI)
Tra tutti i racconti spiccano le lettere, surreali e deliziose, che gli animali del bosco si scambiano. Ed è un bosco ben strano visto che convivono formiche, pidocchi, elefanti, gerbilli, rospi e scoiattoli.
Protagonisti principali e amici per la pelle, lo Scoiattolo e la Formica.
Abbiamo letto ai bambini i surreali scambi epistolari, mostrando le "vere" lettere con tanto di timbro e macchie di caffè. Ogni busta e ogni lettera mostravano i segni del loro lungo viaggio: hanno attraversato il mare, oppure un deserto, la loro superficie racconta una storia e così anche il francobollo o la scrittura incerta dello Scoiattolo e dell'uccello del paradiso.
L'incontro con i bambini si è svolto in questo modo: la lettura delle lettere, seduti tutti insieme davanti al camino della sala ragazzi. Poi le lettere si interrompono: lo Scoiattolo si aspetta una lettera in grado di rendere molto felici. Bambini, ve la sentite di scriverla voi ?
Al lavoro: per prima cosa, costruiamo una busta speciale, robusta perchè dovrà fare un lungo viaggio. Forbici, cartoncini, colla: i bambini sono attenti e precisi.  Una volta costruita la busta occorre fare un bel francobollo che possa raccontare allo Scoiattolo una parte del lungo viaggio della missiva.
i bambini in Sala Ragazzi
il francobollo
Qualcuno sa dirmi cos'è il mittente ? E il destinatario ? Che paroloni, ma tranquilli: insieme si imparano tante cose nuove. Il mittente siete voi, bravissimi bambini, il destinatario è lo Scoiattolo. No, senza la GL. Però fa ridere ScoGLiattolo, si lascialo, non si offenderà.
Terminata la busta bisogna pensare al contenuto. Questa lettera deve essere piena di parole dolci e affettuose, che rendano lo Scoiattolo raggiante di felicità.
L'indirizzo ? Lo inventiamo noi !
Poco importa se qualche volta diventa lo ScoGLIattolo !!!!
Svelti, chiudete le buste e prendete il vostro zainetto, lasciamo la Biblioteca e andiamo ad imbucare le lettere nella Grande Cassetta delle Poste Scoiattole, che è proprio nella nostra Libreria. Non ci credete ? Tutti in fila dietro la Maestra, che si va !
tutti in fila....o quasi
la Grande Cassetta delle Poste Scoiattole
In libreria ci attende la Postina dello Scoiattolo che timbra il francobollo (la busta, le dita, e qua è là perchè è una Postina Pasticciona) e ci aiuta a imbucare i nostri capolavori fatti a busta. E poi ? E poi si aspetta, perchè il bello di una lettera vera, di carta, è l'attesa del suo viaggio di andata a cui segue una lettera che ritorna con parole nuove da leggere.
la Postina dello Scoiattolo
timbrare e imbucare !!
Ora viene il bello: lo Scoiattolo ha ricevuto le lettere ed è così felice che vuole incontrare tutti i bambini per fargli un regalo. Domenica 29 Settembre alle ore 16 inauguriamo la mostra con tutte le lettere inviate dai bambini. Lo Scoiattolo ci sarà ? Per saperlo, venite a vedere !

mercoledì 18 settembre 2013

le pulcette

Una pulcetta tira l'altra, è provato. Se comincerete a leggere una delle avventure delle pulcette non potrete farne a meno, i tre libri pubblicati non vi basteranno, e scriverete all'autrice implorandola di scriverne altri cento ! Come lo so ? Perché è andata proprio così.
Tutto comincia con "Nel paese delle pulcette" dove scopriamo che il vecchi materasso abbandonato in fondo al giardino è abitato da deliziose pulcette colorate. Alcune grasse, altre magre, con occhi grandi, tutte gialle...insomma tutte diverse !
I disegni ? Anzi, i ricami cicciotti che Beatrice Alemagna ha realizzato con stoffe e lana ? A dir poco meravigliosi, così teneri è così facile immedesimarsi per un bambino piccolo.

Poi arriva "le pulcette in giardino" in cui le nostre beniamine partono alla ventura fuori dal materasso alla ricerca di nuovi amici e imparano che "non serve a nulla cercare nuovi amici se si ha paura di conoscerli".




E infine "la vicina delle pulcette" dove la pulcetta multicolore incontra la nuova vicina e scopre che sono tanto diversi da piacersi moltissimo !

venerdì 13 settembre 2013

sempreverde

Sempreverde, Ilaria Guarducci, Fatatrac 2013
Osvaldo e Teodoro sono molto vecchi, 100 anni e più. Sono nati lo stesso giorno e hanno sulla faccia più o meno le stesse rughe. Sono molto diversi, però : Osvaldo si è ingrigito anche nel carattere, si lamenta per mille dolorini. Teodoro invece vispo e allegro dice spesso "io bevo alla fonte della giovinezza".

Incuriosito, Osvaldo decide di seguire Teodoro giorno e notte per scoprire dove si nasconde la fonte della giovinezza. In una settimana intera Teodoro non andò a nessuna fonte, ma fece molte cose "strane" : andava in cima alle montagne per raccogliere i fiori, saltava nelle pozzanghere, mangiava broccoletti, corteggiava le signore, si pettinava con cura pavoneggiandosi allo specchio. leggeva e ascoltava musica, rideva a crepapelle.
Insomma, era questo il segreto di Teodoro: vivere allegramente ogni momento. Il triste Osvaldo nel seguirlo per una settimana si stava già sentendo meglio, meno grigio e con la voglia di sorridere alle nuvole. Non è mai troppo tardi per cambiare !


Sempreverde, Fatatrac
Albo illustrato
Consigliato dai 6 anni in su


martedì 10 settembre 2013

fiume lento

Fiume lento un viaggio lungo il Po, Alessandro Sanna, Rizzoli 2013


Questo è un libro che aspettavo da tanto ed ora che finalmente è arrivato non faccio che guardarlo !
Fiume lento è un libro senza parole ma con tanta acqua,  tutta l'acqua che Alessandro Sanna ha utilizzato per i suoi acquerelli, tutta l'acqua del fiume Po.
Il libro è diviso in quattro capitoli, che sono le quattro stagioni.

autunno
inverno
Si apre con l'autunno con colori scuri e pioggia incessante, è l'alluvione che il fiume qualche volta porta con sé. Poi viene l'inverno con le sue nebbie e poi la neve che va attraversata per arrivare a vedere il miracolo che è la nascita di un vitellino.
primavera

La primavera abbaglia gli occhi con i grandi cieli azzurri come il fiume e poi di notte il cielo si accende con le luci della sagra del paese. Una coppia si allontana in bicicletta, sorvegliata dalla Luna : sul fiume la coppia si sposerà e ci sarà una grande festa.
In estate una tigre scappa dal tendone del circo e nei boschi incontra un pittore (Ligabue) che la rende immortale nei suoi quadri.

estate

"Ho aggiunto acqua sul foglio e luce negli occhi accettando gli imprevisti delle macchie e della mia memoria. Per fare il cielo ci vuole acqua, per fare la terra ci vuole acqua, per fare tutto ci vuole acqua. L'acqua come ingrediente base per immaginare l'intero libro"

lunedì 2 settembre 2013

classifica di Agosto

I libri più venduti nella nostra libreria nel mese di Agosto ? L'ormai mitico Mappe non manca mai nella classifica, così come Violetta. Ma ecco che spunta anche un musetto rosa......
Al primo posto, Violetta
Al secondo posto, i peluche di Peppa Pig
Mappe !
Al quarto posto, la storia del leone, motta junior
e al quinto posto l'avventurosa Luisa.