venerdì 15 novembre 2013

fiato sospeso


Fiato sospeso, Silvia Vecchini e Sualzo, Tunuè 2011

Si trattiene il fiato prima di un tuffo in piscina. Prima di fare qualcosa di importante, pieni di speranza. Prima di crescere, diventare grandi, decidere chi si è veramente.
I tre protagonisti di questo bellissimo fumetto di Sualzo e Silvia Vecchini sono tre bambini molto diversi tra loro, eppure tutti e tre vivono col fiato sospeso: Olivia a causa delle sue allergie che le impediscono di giocare come gli altri, che si sente al sicuro solo immersa nell'acqua della piscina.
Leo che grazie alla sua intelligenza deve superare un esame che lo porterà direttamente dalla quinta elementare alla prima superiore, e non è così sicuro di voler compiere questo passo.
Micaela che ha combinato un guaio a cui non sa come rimediare, e saranno proprio i suoi nuovi amici a tirarla fuori dai pasticci, imbarcandosi in un avventura che li porterà a correre per la campagna in bicicletta, nel cuore della notte…
Ognuno dei tre superando le proprie paure e i propri limiti; tuffandosi, infine.
Una storia di amicizia, di avventura e di formazione, accompagnata da disegni belli e pieni di dettagli da scoprire.
E alla fine del libro, le poesie di Olivia, tutte da leggere. Eccone una:

FUORI

Stare in acqua

sotto la superficie - un pesce

con le ali - felice

stare in una bolla

niente ti può toccare..

Poi arriva la voglia di guardare

andare

scoprire.

Arriva in un attimo

il momento di

uscire.
Noi abbiamo anche avuto la fortuna di partecipare alla presentazione di questo libro durante il festival dell’editoria per l’infanzia Altre Storie, a Crema.
Ecco Silvia e Sualzo che raccontano ai bambini la loro storia; sono riusciti a rendere “a fumetti” anche la presentazione, costruendo delle sagome dei personaggi che tramite vignette di carta rispondevano alle domande dei bambini! In questo modo sono stati proprio Olivia, Leo e Micaela a raccontarsi e dialogare coi piccoli spettatori.
Dopodichè gli autori hanno coinvolto tutti i bambini presenti in un laboratorio sulla costruzione del fumetto. Abbiamo imparato a disegnare le facce proprio come le fa Sualzo, a mettere le vignette giuste al posto giusto, a divertirci facendo i ricci ribelli di Olivia.
Alla fine ognuno è tornato a casa sapendo qualcosa di più sul mondo dei fumetti, con un bel disegno e qualche fortunato con la stupenda dedica disegnata da Sualzo sul suo libro…
anche le libraie si divertono...(disegno di Vittoria)

Nessun commento:

Posta un commento