lunedì 28 aprile 2014

la doppia vita del signor Rosenberg

La doppia vita del signor Rosenberg, Fabrizio Silei, Salani 2014
la copertina di Roberto Innocenti
Le vicende di questo libro si svolgono sullo sfondo di New York nel 1929, anno della grande crisi. fiabesco e storico al tempo stesso.  Ancora una volta Fabrizio Silei ci regala una avventura coinvolgente e a tratti noir.  Gli avvenimenti finanziari e i fatti privati del signor Rosenberg si intrecciano. Il signor Rosenberg è un Dr Jekyll e Mr Hyde al contrario: di giorno dispotico e inflessibile direttore di un emporio perfetto, illusoriamente rappresentante di un mondo ordinato e felice, di notte buffo e generoso venditore di lamette e dispensatore di buone parole per gli abitanti di Poor Town.
La Grande Mela ci appare nettamente divisa tra i ricchi signori, accaniti giocatori in Borsa e assidui frequentatori di club esclusivi, e i poveracci, “topi di fogna schifosi e famelici” (come lo stesso Rosenberg li definisce), che abitano letteralmente le fogne e i posti più insalubri della città e lottano con ogni forza contro il lussuoso emporio newyorkese e tutto il mondo che esso rappresenta.
A fare da spola tra questi due universi una strana bimba, magnifica e inquietante a causa di un terribile labbro leporino che le sfigura il viso etereo. Sarà proprio lei a condurre per la prima volta lo scontroso Rosenberg tra la povera gente e a fargli scoprire, a sua insaputa, il lato migliore e sensibile del proprio carattere.

 

 
La doppia vita del signor Rosenberg, Salani
Pagine 165
Consigliato dagli 11 anni

Nessun commento:

Posta un commento