giovedì 29 maggio 2014

danza sulla mia tomba

Danza sulla mia tomba, Aidan Chambers, Best Bur 2014 (nuova edizione)
 
Romanzo movimentato e drammatico, si apre con Henry Spurling Robinson, alias Hal, accusato di aver profanato la tomba dell’amico Barry Gorman letteralmente danzandoci sopra.

A parlare sono, alternativamente, la voce del protagonista e quella della assistente sociale Atkins, espediente insolito che cattura il lettore in due dimensioni parallele, portandolo ad afferrare i significati nascosti dell’animo umano.

L’occasione di incontro tra Hal e Barry è un piccolo naufragio del primo, inesperto e avventato timoniere che si trova ribaltato in mare al largo della spiaggia di Southend. Barry, diciottenne affascinante e baldanzoso, lo vede, lo porta in salvo sulla sua barca e lo trascina con sé a riva e nella sua vita vorticosa. Da qui nasce un’amicizia appassionata tra i due ragazzi che nelle sole sette settimane in cui si frequentano li porta insieme a lavorare, dormire, veleggiare, ascoltare ore di musica, viaggiare alla velocità della luce sulla moto di Barry e a scambiarsi la fatidica promessa: quando uno dei due muore, l’altro dovrà danzare sulla sua tomba. 

E la promessa, con tutte le conseguenze del caso, verrà mantenuta dal giovane e fedele Hal. Infatti l’ironia del destino vuole che il ragazzo fissato con la morte, incuriosito dal suo significato e dalle sue manifestazioni, scopra la vita e il ragazzo irrequieto, impetuoso, che insegue la vita “sfrecciando”, incontri la morte.
 
(grazie a Marianna per la recensione)
 
 
Danza sulla mia tomba
Pagine 327
Consigliato dai 14 anni

domenica 25 maggio 2014

come fare un libro

Tra i laboratori realizzati durante questo anno scolastico presso la nostra libreria, ha riscosso grande successo quello dedicato all'ultimo biennio della scuola primaria. Grazie ad una delle deliziose maestre che ci sono venute a trovare possiamo condividere con voi i capolavori dei piccoli artisti:

alcune copertine
Con i bambini abbiamo prima osservato quanti tipi di libro ci sono in una libreria per ragazzi: grandi, piccoli, morbidi, pop up, con alette, a colori, in bianco e nero...
Poi abbiamo imparato insieme i nomi con i quali vengono chiamate le diverse parti di un libro: copertina, dorso, taglio, frontespizio, sovracoperta...

"un unicorno a pois"
"perché le fate non si vedono?"
 Ogni bambino ha realizzato in piena autonomia un piccolo libro. L'argomento, il testo, le figure, tutto andava deciso da soli. Sono nati davvero dei piccoli capolavori, 16 pagine di pura bellezza e sorprendente impegno. Qualcuno più fantasioso ha anche sperimentato materiali alternativi e illustrazioni con alette a sorpresa.
una perfetta illustrazione astratta e materica
aletta che nasconde il disegno dietro al testo
 Un libro che si rispetti ha nella quarta di copertina un estratto o un piccolo riassunto che invoglia il lettore ad addentrarsi tra le pagine. I piccoli autori durante il laboratorio hanno pensato anche a quello. Hanno inventato un codice ISBN e stimato un costo per la loro opera !
 Ringraziamo tutti i bambini e le maestre che passando di qua ci hanno regalato sorrisi e hanno condiviso esperienze. Ci ritroveremo, se vorrete, a settembre con un nuovo ciclo di laboratori e incontri. Qualche anteprima ? Gli insegnanti possono contattarci alla mail: viaggiatoreincantato@virgilio.it  o chiamarci allo 0373 259193

mercoledì 21 maggio 2014

la mamma

La mamma, Mariana Ruiz Johnson, Kalandraka 2013
Un libro che è un bell'oggetto: i colori pieni, le pagine spesse, le tonalità accese e le scritte grandi. Con questa opera l'autrice ha vinto il prestigioso Premio Compostela nel 2013.
Comincia così:  " la mamma è tante cose...
...è una casa tonda, morbida e ambulante...
Ed ecco che la maternità femminile, con un bimbo che dorme a testa in giù, corrisponde ad una mamma orsa che sorridendo ci svela il suo segreto. Le pance sono trasparenti, come la gioia delle mamme.
...m'ha dato da mangiare il pasto più genuino...
Di nuovo alla mamma nella casa che allatta il suo bambino corrisponde, nella natura, il pasto dei piccoli pesci, degli uccelli e del vitellino. La somiglianza prosegue e si fa totale nelle pagine successive, dove la mamma è in prima persona un elefante, un coccodrillo, un pesce e un leopardo.
...è la mamma quella che ora mi legge questi versi. la mamma è tante cose...nascosti universi."


La mamma, Kalandraka
Albo illustrato
Consigliato a tutte le mamme e a tutti i bambini

domenica 18 maggio 2014

sette minuti dopo la mezzanotte

Sette minuti dopo la mezzanotte, Siobhan Dowd, oscar mondadori 2014

Da quando si scopre la malattia della madre, Conor è tormentato ogni notte, sette minuti dopo le dodici,  da un incubo tremendo . Nelle notti agitate il maestoso tasso sulla collinetta assume le sembianze di un mostro spaventoso del quale però il ragazzo non ha paura.
Da lui infatti Conor apprende il valore della verità, del coraggio e della determinazione attraverso tre storie selvagge ambientate nella sua terra in tempi remoti. All’inizio il protagonista non ne comprende il significato, si arrabbia per ciò che a prima vista sono ingiustizie e crudeltà dei personaggi e si spazientisce con il saggio albero, il quale tuttavia non demorde perchè intende condurre Conor all’accettazione della verità, quella che sta dentro di lui, quella che inconsciamente sa ma che tiene nascosta e lontana dal suo io.
Di giorno un adolescente come tanti, invisibile, che si scontra con i bulli della scuola, una nonna burbera e un padre “che parla come le serie tv americane”, di notte un uomo in divenire, sempre più consapevole, sempre più sicuro, che riesce infine a guardare in faccia la realtà nel volto della madre morente.
Un romanzo unico, scritto a due voci da Patrick Ness e Siobhan Dowd (purtroppo scomparsa appena dopo aver abbozzato i personaggi e l’idea centrale del libro) e illustrato egregiamente dal tratto graffiante e potente di Jim Kay.
 
(grazie a Marianna per la recensione)
 
 
Sette minuti dopo la mezzanotte, oscar mondadori
Pag 224
Consigliato dai 12 anni in su
 

giovedì 15 maggio 2014

ulysses moore

 Oggi in libreria tanti ragazzi delle scuole medie sono venuti a trovarci e hanno conosciuto la storia di Ulysses Moore. Il laboratorio è stato divertente e molto interessante. Per prima cosa i ragazzi hanno dovuto decifrare un codice segreto.
 Poi hanno imparato a navigare seguendo la stella polare, utilizzando il sestante ma senza dimenticare l'inclinometro... La mappa del cielo li ha aiutati, ma i ragazzi erano davvero preparati: bravissimi !
 Non poteva mancare la mappa delle isole misteriose, leggendarie o scomparse. Alcune davvero non le avevano mai sentite nominare, sarà bello approfondire le scoperte fatte oggi.
 Ed ecco il libro che ha ispirato il laboratorio: Ulysses Moore, scritto da Pierdomenico Baccalario. La serie completa è arrivata già a 14 libri ! Potete partire dal numero uno (in super offerta a 4,90!) oppure se siete pigri potete saltare al numero 13, in cui la serie comincia un nuovo ciclo.
A voi l'imbarazzo della scelta !



mercoledì 7 maggio 2014

l'isola delle balene

Tra le varie collaborazioni e iniziative con le scuole della città, questa che si è svolta ieri ci ha particolarmente colpito. La classe quinta C della scuola primaria di Borgo San Pietro ha letto, su nostra indicazione, il libro "L'isola delle balene" di Michael Morpurgo. Un romanzo di avventura e di amicizia, ambientato alle porte della prima guerra mondiale, con un personaggio, il Migratore, affascinante e misterioso. La classe ha letto il libro a poco a poco, guidata dalla loro insegnante Veronica Mesiano.
Ieri pomeriggio ho attraversato la città armata di questo gigante cartellone per raggiungere la scuola. Lo ammetto, ero un po' agitata: il libro sarà piaciuto ? I bambini avranno voglia di fare insieme il laboratorio ? Avevo con me anche delle sagome di balena, che ho poi appeso alla lavagna. Avevo cartoncini, appunti, varie copie del libro, non volevo dimenticare nulla. Sarei stata con loro per più di 2 ore !

In classe, la sorpresa. "Allora,  questo libro vi è piaciuto o no ?" SIIIIII !!!!! Un boato si è levato dai banchi. Tutti volevano dire qualcosa : "è bello perchè si chiama l'isola delle balene e per tutto il libro dici, ma dove sono le balene ?"  " e poi il migratore all'inizio faceva paura "  " rimani per tutto il libro sospeso, vuoi sapere come va a finire ! "
Non so se mi spiego, ma avevano addirittura preparato una ricerca sul narvalo, la balena di questo libro.
Così pieni di entusiasmo ci siamo messi al lavoro. A coppie hanno disegnato tutti i personaggi del libro, come li avevano immaginati durante la lettura. Il bello del leggere è proprio quella parte di immaginazione che ci coinvolge e ci permette di partecipare alla storia.
Terminati i personaggi, ognuno ha realizzato la propria balena. Abbiamo incollato tutto sul cartellone e il risultato ci ha sorpreso piacevolmente. Volete vedere anche voi il frutto di tanto lavoro ? Vi aspettiamo sabato 10 maggio alle 17, all'inaugurazione della mostra "Corpo di mille balene"




giovedì 1 maggio 2014

classifica di aprile 2014

Nel mese di Aprile, nella nostra libreria, trionfa come sempre Mappe, c'è poi la  novità Logos e il libro di Rossana Bossù (complice il suo laboratorio QUI). A seguire, un romanzo che vi consigliamo caldamente : Wonder e l'immancabile Geronimo Stilton.

Al primo posto.......MAPPE !!!!!
Al secondo posto Senza Parole, di Roger Olmos, edizione Logos
Se un bruco e una giraffa è al terzo posto !
Wonder, splendido romanzo, al quarto posto
nuova uscita per Geronimo Stilton