martedì 15 luglio 2014

mafia & graffiti

Mafia & graffiti, Simona Bonariva, Einaudi Ragazzi 2014
Ora che Totò ha perso il papà ama rifugiarsi nel suo capanno pieno di cianfrusaglie. Ci va da solo, a disegnare, ma è anche il luogo di ritrovo del QGT, il Quartier Generale delle Tarantole, il suo gruppo di amici fidati, ragazzi davvero in gamba. 
Questa però non è una semplice storia di amicizia tra ragazzini. Non lo è perché il padre di Totò è morto in un incendio appiccato alla tipografia in cui lavorava e dove stampava un giornale che pubblicava articoli contro la mafia.
Ecco cosa è questo libro: una storia contro la mafia. Una storia bella e intelligente, scritta con garbo ed entusiasmo. Totò e i suoi amici sanno disegnare con le bombolette, fanno i graffiti; e con questi denunceranno la mafia, con l'incoscienza e il coraggio che hanno solo i ragazzi intelligenti.
"Durò tantissimo, quell'applauso, e riempì l'aria e il cielo, come un diluvio nella foresta amazzonica, perché doveva dire che qualcosa, finalmente, era cambiato."



Mafia & graffiti, Einaudi
Pagine 200
Consigliato da 11 anni in su

Nessun commento:

Posta un commento